Cosa significa la profezia del Signore Gesù “sulla mezzanotte”?

Una sera d’estate l’aria era soffocante. La gente sedeva sulle panchine del parco per godersi un po’ di frescura sotto gli alberi. Mentre passeggiava nel parco da sola, Lisa alzò la testa e scrutò per un po’ il cielo, poi abbassò lo sguardo per pensare, con il viso pieno di preoccupazione.

All’improvviso trovò due persone che stavano in piedi di fronte a lei, così si fermò. Sollevando lentamente la testa, vide distintamente che si trattava di Mu, leader della chiesa, e di sorella Yuan, che la stavano salutando. Lisa subito si agitò un poco e il suo cuore prese a battere forte, perché l’ultima volta aveva promesso al leader Mu che avrebbe partecipato agli incontri di formazione dei collaboratori, ma in realtà era stata troppo impegnata con il lavoro per presentarsi. Di recente non aveva partecipato agli incontri dei collaboratori, perchè era stata occupata da altre faccende. Fu sorpresa di incontrarli lì quella notte.

Per nascondere il suo nervosismo, Lisa si affrettò a dire: “Oh, l’aria è così soffocante che sono uscita”.

Il leader Mu replicò con tono preoccupato: “Grazie al Signore! Anche se non ti abbiamo vista agli incontri, ecco tuttavia che oggi ti troviamo qui. Tutto ciò è davvero predisposto dal Signore. Lisa, sei stata molto impegnata con la tua vita privata di recente? In passato sei stata la più appassionata e attiva nella nostra Chiesa!”.

Prima che Lisa reagisse, sorella Yuan disse immediatamente: “Sorella, ci si aspetta che partecipiamo più spesso agli incontri. Nella Bibbia è detto: ‘E sulla mezzanotte si levò un grido: Ecco lo sposo, uscitegli incontro!’ (Matteo 25:6). Se non lo attendi vegliando, non temi forse che il Signore ti abbandonerà, quando ritornerà improvvisamente a mezzanotte per condurci nel Regno dei Cieli?”.

A tali parole, Lisa si sentì in cuor suo più debole e pensò: “In questi anni i pastori hanno spesso sostenuto che il Signore verrà a mezzanotte e ci hanno fatto pregare in ogni momento con atteggiamento vigile, invitandoci a coricarci di notte completamente vestiti e a non dormiremo troppo profondamente. Ho agito sempre secondo queste parole. Tuttavia, non solo non ho accolto il Signore, ma mi allontano sempre più da Lui e il mio spirito è sempre più cupo. Talvolta mi alzavo per pregare a mezzanotte e poi mi appisolavo senza accorgermene. E quando mi svegliavo era già giorno. Temo, quindi, che se continuerò così, sarò abbandonata e scartata, se il Signore ritornerà a mezzanotte”.

Lisa sospirò e disse, con un senso di perdita: “In realtà, ho obbedito agli insegnamenti del Signore in questi anni, alzandomi a mezzanotte ogni notte per pregare con grande dedizione. Tuttavia, ora sono confusa riguardo al fatto se comportarsi così rappresenti o meno la volontà del Signore. Se questa è la Sua volontà, perché mi sto allontanando sempre più dal Signore, senza pace e senso di sicurezza nel mio cuore e nel mio spirito, e sono persino incapace di sentire la presenza del Signore nelle mie preghiere?”.

Sentendo le sue parole, il leader Mu fece un sorriso amaro e replicò: “In passato, tutti noi pensavamo che la profezia del Signore ‘E sulla mezzanotte si levò un grido: Ecco lo sposo, uscitegli incontro!’ stesse a significare che fino a quando saremmo rimasti svegli e avremmo pregato a mezzanotte con grande dedizione, avremmo incontrato il Signore, quando fosse giunto a quell’ora, ma in realtà ho scoperto che nella profezia è presente un mistero e l’ho scoperto di recente cercando una condivisione con le sorelle di altre confessioni”.

A Lisa sembrò gradito sentire queste parole e disse: “C’è un mistero!” In quell’attimo, sorella Yuan aggiunse in modo avventato: “Che mistero c’è? Le parole di Gesù Cristo sono così chiare. Egli farà ritorno a mezzanotte, coloro che pregano con grande dedizione saranno rapiti in estasi, mentre coloro che si saranno addormentati verranno abbandonati. Come ciò potrebbe essere sbagliato?”.

Il leader Mu disse: “Sediamoci in panchina e parliamo”.

Dopo essersi seduti, il leader continuò: “Rendiamo grazie al Signore! In precedenza, la mia comprensione di questo versetto era identica alla tua. Ritenevo che il termine ‘mezzanotte’, di cui parla il Signore Gesù, facesse riferimento alla profondità della notte. Mi conformavo a ciò che comprendevo e, ancor più, insegnavo ai fratelli e alle sorelle a obbedire a tale interpretazione. In seguito, scoprii che ciò non sembrava far riferimento alla volontà del Signore, ma non potevo spiegare correttamente quale fosse il vero significato di quel versetto. Preoccupato di fuorviare i fratelli e le sorelle, cercai ovunque libri sulla spiritualità da leggere, pregai spesso il Signore e meditai su ciò cui poteva fare riferimento la ‘mezzanotte’ di cui il Signore aveva parlato.

Non riuscii a comprendere che il termine si riferisce al momento più oscuro e malvagio, fino a quando una sorella non mi rese partecipe di questa interpretazione. Non è questa la situazione che viviamo ora? Il mondo intero è oscuro e malvagio, noi esseri umani tutti ci allontaniamo da Dio, non Lo adoriamo, rinunciamo alla Sua benedizione e viviamo completamente sotto l’influenza delle tenebre di Satana. I paesi vanno in guerra gli uni contro gli altri, le fiamme dei conflitti imperversano sulla terra, le persone si combattono ferocemente e si uccidono a vicenda, il mondo intero è pieno di lotte, sangue e massacro, tutta l’umanità vive nell’oscurità e nel dolore. Ognuno piange sul fatto che la società è oscura e il cuore degli uomini è malvagio. Persino gli ambienti religiosi non fanno eccezione: i colleghi attaccano, giudicano e si respingono a vicenda, trasformando i leggii nelle loro arene di combattimento e tramutando le chiese in aziende e piene di gelosie e conflitti. Oltre a ciò, non c’è amore tra predicatori e credenti, ancor meno indulgenza e pazienza. Attratti dalle cattive tendenze del mondo, molti credenti della nostra chiesa non si stancano di rincorrere denaro, fama, fortuna, posizione e godimenti materiali, vivendo disperatamente nel peccato. Come è detto in 2 Timoteo 3,1-4: ‘Or sappi questo, che negli ultimi giorni verranno dei tempi difficili; perché gli uomini saranno egoisti, amanti del denaro, vanagloriosi, superbi, bestemmiatori, disubbidienti ai genitori, ingrati, irreligiosi, senz’affezione naturale, mancatori di fede, calunniatori, intemperanti, spietati, senza amore per il bene, traditori, temerari, gonfi, amanti del piacere anziché di Dio’. Si può, quindi, comprendere che questi sono esattamente i segni che indicano il ritorno del Signore”.

In quel momento, Il cuore di Lisa è stato illuminato dopo aver ascoltato le parole del Leader Mu. Capì la “mezzanotte” di cui parlò il Signore si riferisce al tempo in cui il mondo intero si trova in una situazione di massima oscurità e malvagità. Pensava: “Ora, tutti i non credenti piangono sul fatto che la società è estremamente oscura e il cuore dell’uomo è colmo di perfidia e l’intero mondo religioso è caduto in una cupa desolazione. Confrontando questi fatti con le profezie sul ritorno del Signore, si può comprendere che esse si sono davvero avverate! Poiché il Signore una volta ci ha ricordato che qualcuno griderà a mezzanotte ‘giunge lo sposo’, allora ci saranno sicuramente uomini e donne che ci comunicheranno la Buona Novella”.

Alla fine, Lisa smise di aggrottare la fronte. Appena giunta a casa dal parco, si inginocchiò dinnanzi al Signore e pregò, chiedendoGli di guidarla presto ad ascoltare la Sua voce.

Fonte: Investigare la Bibbia

Vangelo del giorno” condivide di più:

Come accogliere il ritorno di Cristo quando bussa alla porta 

Spiegazione del vangelo: come i cristiani accolgono la venuta del Signore? 

Cosa significa la profezia del Signore Gesù “sulla mezzanotte”?ultima modifica: 2020-01-27T12:35:39+01:00da cartina888
Reposta per primo quest’articolo